Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘poetry slam’

Pubblichiamo, per gentile concessione degli Autori, due poesie di Fabio Masetti, vincitore del poetry slam 2013, e due di Delia Fraccaro, seconda classificata. Le foto in fondo ai testi sono di Simone Garbin, che ringraziamo.

.

Fabio Masetti

vivo dove fu kappler

.

Vivo in via tasso,
al 155
negli uffici dove fu,
kappler l’assassino,
nello stesso letto, io
ironia della sorte
da trent’anni romano, io
col mito resistente
col nonno partigiano in liguria
bella ciao come ninna nanna
ora ci dormo e ogni sera
chiudo gli occhi e torno al ’43,
con mio padre in fasce,
come adesso che scrivo,
guardo il muro e penso
la sorte che sa persistere
che muta in memoria l’ironia
incisa sui muri scampati
rimbombano al loro abbattersi
come un’eco che non spegne
le scritte sulla calce riverberanti
come voci scordate urlano i solchi
col il favore del caso trasmettono
come dna l’orrore concatenato
come fossero proteine, le parole,
geni urlanti dagli occhi rapidi,
increduli, sbarrati invocano
una madre, la sua nenia
la ninna nanna implorano,
con gli occhi un qualcuno
che continui a raccontare
la resistenza, figli, la resistenza,
per chi non può più ricordare
la resistenza, figli, la resistenza

.

.

topi nella nuvola elettromagnetica di dati

.

cammino nella nuvola elettromagnetica di dati
ubiqua interfaccia pre.senza
ma so ch’è un sogno, non ne esco ma è un sogno
non mi muovo ma scorre, ogni cosa, attorno a me, scorre, come un flusso.

dove sono, non sono. dov’è la vita non so
ma so, d’improvviso, che non c’è libertà senza contatto
e ci resta solo la connessione chiusa di circuiti operazionali,
gli accendo e spengo manifesti della combinatoria astratta
senza vie d’uscita, priva della vertigine, potenza di calcolo che

sbanda, transiste e resiste, pura mistificazione algoritmica,
come una cavia nel labirinto circola tra le pareti mobili e bianche
smemore di nota significativa relazione statistica
utile comprova scienza umana
cammino sulla vita di chiunque,
come ridotta in salita
arranca, fatica. arranca e fatica
certifica un’altra morte discreta

.

.

Delia Fraccaro

Se litigassi con la esse

.

Se litigassi con la esse

Sarebbe sempre

Scossa scatto scoppio

Sputo di esse

Soprattutto con chi inizia per esse

.

Se concordassi con la esse

Un patto di essequiete

Di quietessenza

Stipulerei trattati stracciati da esse inservibili

.

Se praticassi più spesso la esse

Sarei

Serena sopita socievole

Mi sdraierei

Solo se sapessi scendere a essepatti

.

Se scendessi a essepatti

Spiatterei i piatti spaccati per esse senza senso

Sperando solo che tutto esploda

.

Se tutto esplodesse

Serebbe sempre la stessa storia

Stante il fatto che

Smarrita

Aspetterei di sbottar per una nuova esse

.

.

Era inevitabile che

.

Era inevitabile che finisse Così

Così presto

O forse è tardi

.

Su fai presto che è tardi

Ma devo prima finire

Ma

Hai appena detto che era inevitabile che finisse

.

Dissi questo ancora troppo presto

Ancora prima che tutto finisse

Per farlo finire prima

.

Quanto prima?

.

Quanto prima

Anche prima del previsto

Perché era inevitabile che si facesse tardi

Nonostante il tuo far presto per finire prima

Ma ormai è tardi

E sei fai presto

Finiamo prima

.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Read Full Post »

è il vincitore del poetry slam di ieri, organizzato con cura da La Piccionaia – I Carrara, condotto con perizia dal Maestro di Cerimonie Carlo Presotto e reso magico dalle invenzioni sonore di Igi Meggiorin.

.

.

Fabio è arrivato in auto da Roma con la moglie e il nipote, e potrebbe dire come qualcun altro: veni, vidi, vici…

La serata, gelida, è stata comunque emozionante per la qualità dei concorrenti, la partecipazione del pubblico e la suggestione dello scenario, la pancia della Basilica Palladiana.

I dieci membri della giuria, estratti a sorte tra i presenti, hanno decretato la vittoria di Fabio Masetti dopo il confronto finale con Delia Fraccaro.

Sono state molto apprezzate anche le letture degli altri concorrenti: Stefano Ferrio, Sveva Folco, Beatrice Pelagalli (che è venuta appositamente da Pistoia), Pierluigi Vergari.

Pubblichiamo il tabellone coi voti dei concorrenti così come sono stati registrati dai due notai Romina Elia e Stefano Strazzabosco nel corso della gara. Nei prossimi giorni pubblicheremo anche uno dei testi con cui Masetti ha vinto lo slam, più un testo della seconda classificata, Delia Fraccaro.

Al termine della gara, le Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari hanno voluto regalare a tutti e sei i concorrenti un libro illustrato sulla storia del palazzo vicentino, come forma di cortesia e di apprezzamento.

.

slam111

Read Full Post »

.

slam

.

Dopo attenta e non facile riflessione, considerate le motivazioni di ciascun iscritto e il gran numero di richieste di partecipazione, il Maestro di Cerimonie Carlo Presotto ha deciso di ammettere alla gara di poetry slam i seguenti 6 concorrenti:

.

Stefano Ferrio

Sveva Folco

Delia Fraccaro

Fabio Masetti

Beatrice Pelagalli

Eugenio Trevisan

.

L’inizio dello slam è previsto per le 18.00 di mercoledì 13 marzo, sotto la Loggia inferiore della Basilica Palladiana di Vicenza (Bar Borsa).

Ringraziamo tutti gli amici che si sono iscritti ma che purtroppo non potranno partecipare alla competizione: ci saranno altre occasioni.

Ai concorrenti, invece: in bocca al lupo!

p.s. In via straordinaria, allo slam sarà presente anche Gianluigi Igi Meggiorin con il suo hang steel drum (volgarmente detto “ufo“).

.

hang1

Read Full Post »

Mentre Il Giornale di Vicenza, Il Corriere del Veneto e altri periodici stanno diffondendo i contenuti di dire poesia 2013, pubblichiamo il calendario degli appuntamenti.

.

DIRE POESIA 2013

IL PROGRAMMA

.

México VII-VIII.2012 452

.

mercoledì 13 marzo, ore 18.00

Carlo Presotto conduce

Poetry slam

Bar Borsa – Loggia inferiore della Basilica Palladiana

in collaborazione con La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione

 .

mercoledì 20 marzo, ore 18.00

Stefano Guglielmin introduce

Antonella Anedda

Palazzo Leoni Montanari

.

lunedì 8 aprile, ore 18.00

Rino Cortiana introduce

Bernard Noël

Palazzo Trissino – Sala degli Stucchi

in collaborazione con il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

.

mercoledì 17 aprile, ore 18.00

Maurizio Casagrande introduce

Pierluigi Cappello

Palazzo Leoni Montanari

 .

mercoledì 24 aprile, ore 18.00

Vincenza D’Urso introduce

Ko Un

Odeo del Teatro Olimpico

in collaborazione con il Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dell’Università Ca’ Foscari e il King Sejong Institute di Venezia

            .

sabato 4 maggio, ore 18.00

Luciano Cecchinel

Marco Munaro

Palazzo Chiericati

.

sabato 18 maggio, ore 19.00

Elisa Sartor introduce

José María Micó

con Massimo Barbiero (batteria, percussioni), Marcella Carboni (arpa, loop) e Maurizio Brunod (chitarra, loop)

Palazzo Leoni Montanari

in collaborazione con Vicenza Jazz

.

venerdì 7 giugno, ore 21.00

Memoria del futuro:

dire poesia a Vicenza (2009-2013)

con Martina Pittarello e Valentina Brusaferro

L’Officina arte contemporanea

Read Full Post »

dire poesia 2013

 México VII-VIII.2012 186-001

dire poesia 2013

L’edizione 2013 di dire poesia, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza e sostenuta dalle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, conclude il ciclo di incontri poetici a Vicenza curato da Stefano Strazzabosco negli ultimi quattro anni, proponendo un percorso più breve ma altrettanto significativo.

Preceduta da un incontro di poetry slam organizzato dalla Piccionaia – I Carrara in collaborazione con dire poesia (13 marzo, Bar Borsa), la serie degli incontri con gli autori inizierà il 20 marzo, in concomitanza con la giornata mondiale della poesia (21 marzo), con la lettura di Antonella Anedda, sicuramente una delle voci più significative e riconosciute della poesia italiana degli ultimi vent’anni (Palazzo Leoni Montanari, ore 18). La rassegna presenterà ancora il poeta friulano Pierluigi Cappello (17 aprile, Palazzo Leoni Montanari), i veneti Luciano Cecchinel e Marco Munaro (4 maggio, Palazzo Chiericati), il francese Bernard Noël (8 aprile, Palazzo Trissino; in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia), il coreano Ko Un (Odeo del Teatro Olimpico, 24 aprile; in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari e il King Sejong Institute di Venezia) e lo spagnolo José María Micó (18 maggio, Palazzo Leoni Montanari; in collaborazione con Vicenza jazz). Il ciclo quinquennale troverà poi la sua naturale conclusione con la pubblicazione di un’antologia degli inediti donati dai poeti a dire poesia e stampati di volta in volta dai torchi di Giovanni Turria in preziosissime plaquette a bassa tiratura, distribuite gratuitamente al pubblico vicentino. Il libro sarà presentato nei locali dell’Officina arte contemporanea venerdì 7 giugno alle 21, suggellando con letture e una festa l’altrettanto festoso banchetto di parole di cui Vicenza ha goduto nei cinque anni della manifestazione. (altro…)

Read Full Post »

Tra non molto renderemo pubblico il programma di dire poesia 2013: quest’anno la rassegna inizierà a Palazzo Leoni Montanari il 20 marzo e terminerà il 7 giugno all’Officina arte contemporanea.

Prima di conoscere i nomi dei poeti protagonisti di quest’edizione, l’ultima curata da Stefano Strazzabosco, diffondiamo il bando del poetry slam che fungerà da prologo agli incontri in programma.

.

POETRY SLAM_logo

.

Quest’anno lo slam sarà organizzato da La Piccionaia – I Carrara Teatro Stabile di Innovazione, si svolgerà presso la Loggia inferiore della Basilica Palladiana (Bar Borsa) e sarà condotto da Carlo Presotto, in collaborazione con dire poesia.

A differenza dall’anno scorso, potranno partecipare solo 6 concorrenti, che dovranno iscriversi entro venerdì 8 marzo all’indirizzo direpoesia@gmail.com oppure info@teatroastra.it.

Per concorrere è sufficiente inviare la richiesta via mail corredata da una motivazione che spieghi le ragioni per cui si intende partecipare alla gara. In caso di richieste in sovrannumero, il Maestro di Cerimonie (in questo caso Carlo Presotto de La Piccionaia) selezionerà i 6 partecipanti sulla base della motivazione e comunicherà la sua decisione entro lunedì 11 marzo. Qualora ci siano ancora posti disponibili, però, sarà possibile iscriversi alla gara anche la sera stessa dell’incontro.

Ecco il bando: (altro…)

Read Full Post »

Charta Bureau, che su incarico degli enti patrocinatori e finanziatori ha lavorato come ufficio stampa di dire poesia per tutta la durata della rassegna, ha emesso l’ultimo cs (=comunicato stampa). Lo pubblichiamo anche noi, ringraziando in modo particolare Marianna.

Prima di congedarci, ringraziamo tutti i protagonisti di quest’anno: Umberto Fiori, Andrea Afribo, George Elliott Clarke, Marco Fazzini, Bruno Censori, Gionni Di Clemente, Paul Polansky, Roberto Nassi, Natalia Molebatsi, Simone Serafini, Pino Ninfa, Anna Maria Farabbi, Marco Munaro, Rossano Emili, Angelo Lazzeri, Manuel Alegre, Sandra Bagno, Mario e Alba Meléndez, Carlo Presotto, Igi Meggiorin, Martina Pittarello, Romina Elia, Valeria Mancini, Mara Seveglievich, Tommaso Righetto, Pietro Rossi, Luigi Tecchio, Cristina Alziati, Andrea Longega, Jesùs e Sulma Urzagasti, Claudio Cinti, Fernando Marchiori.

Ringraziamo anche tutte le persone che hanno collaborato al progetto 2012 (Assessorato alla Cultura; Palazzo Leoni Montanari; Officina; Pantarhei; Università di Venezia e di Padova; Vicenza jazz; Festival Biblico; Libriamo); il pubblico che ha seguito gli incontri coi poeti, nei vari luoghi della rassegna, sopportando qualche contrattempo; chi ha letto e sbirciato il presente blog, che con quest’articolo torna nel buio da cui è emerso più di tre anni fa.

Allora, semplicemente: arrivederci e grazie.

.

Comunicato Stampa

 

Una media di 150 presenze nel corso di dieci incontri distribuiti nell’arco di tre mesi: il Festival riconferma il suo successo

1500 PRESENZE E UN PUBBLICO

SEMPRE Più APPASSIONATO

PER L’EDIZIONE 2012 DI DIRE POESIA

Particolare apprezzamento per il concerto poetico di Natalia Molebatsi e per il Poetry slam, la gara di poesia orale. Il progetto è promosso dal Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo

.

Questo slideshow richiede JavaScript.

.

(Vicenza – 22.06.2012)  – Dieci appuntamenti distribuiti nell’arco di tre mesi con oltre 1500 presenze e un crescente numero di giovani spettatori: si chiude con soddisfazione Dire Poesia 2012, la rassegna proposta dal Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo e curata da Stefano Strazzabosco che, dallo scorso 21 marzo e fino al 13 giugno, ha portato in città le voci della poesia contemporanea internazionale.

Gli incontri, frequentati da una media di circa 150 persone – con punte che hanno toccato i 200 spettatori in occasione della performance di Natalia Molebatsi – hanno confermato l’esistenza di un pubblico che, a Vicenza, segue con passione la poesia, declinata in tutte le sue forme ed espressioni. Anche la rete fornisce dati incoraggianti: il blog della rassegna, https://direpoesia.wordpress.com, ha ricevuto circa 12.000 visite provenienti sia dall’Italia che dal resto del mondo.

Un bilancio positivo, dunque, che conferma i risultati delle precedenti edizioni e che, spiegano gli organizzatori, “avvalora Dire Poesia come una delle rassegne poetiche di livello più alto in tutto il panorama nazionale: con l’importante differenza di non essere concentrata in pochi giorni, bensì di attraversare l’intera primavera, permettendo al pubblico di godere delle differenti voci con la necessaria attenzione”.

I luoghi d’arte di Vicenza – Palazzo Leoni Montanari, il Ridotto del Teatro Comunale, Palazzo Trissino, Palazzo del Monte, la Loggia del Capitaniato, l’Officina Arte Contemporanea e i Chiostri di Santa Corona – sono stati palcoscenico degli incontri che hanno visto protagonisti autori come Umberto Fiori, Paul Polansky, Manuel Alegre, Mario Meléndez, Cristina Alziati e Andrea Longega, e Jesús Urzagasti, che si sono espressi attorno al filo rosso della rassegna, dedicata al rapporto tra poesia e storia,

Le collaborazioni con altri festival o istituzioni, dal Festival New Conversations Vicenza Jazz al Festival Biblico, hanno permesso inoltre di proporre eventi originali come la performance di George Elliott Clarke con i chitarristi Bruno Censori e Gionni Di Clemente; la lettura di Anna Maria Farabbi accompagnata dalle note dei musicisti Rossano Emili (sax baritono, clarinetto) e Angelo Lazzeri (chitarra) – una performance inedita, questa, pensata appositamente per Dire Poesia e Vicenza Jazz; e il “concerto poetico” di Natalia Molebatsi con il contrabbasso di Simone Serafini e l’accompagnamento vocale dell’intero pubblico chiamato a unirsi alla performance.

Di speciale interesse per l’edizione 2012 è stato inoltre lo svolgimento del Poetry slam, nel quale cinque concorrenti si sono misurati tra loro a suon di versi, riscuotendo la simpatia e l’apprezzamento del pubblico presente. Si è trattato della prima edizione assoluta di questo tipo di gara a Vicenza e, “visti i risultati, è facile immaginare che non sarà l’ultima”, commenta Stefano Strazzabosco.

Nel corso di tutta l’edizione 2012, infine, i torchi a caratteri mobili di Giovanni Turria hanno stampato i fogli con gli inediti dei poeti ospiti e i cartigli da distribuiti nei bar del centro come accompagnamento al caffè: opere confluite nella mostra “Sotto torchio: le carte di Dire Poesia”, che ha raccolto a Casa Cogollo tutte le plaquettes stampate per la rassegna in quattro anni di incontri, dal 2009 a oggi.

“Si è da poco conclusa l’edizione 2012 di Dire Poesia, che ha rinnovato la magia dell’incontro tra autori e lettori di poesie, richiamando attorno a sé tanti appassionati e semplici curiosi di un genere che forse, grazie anche a iniziative come questa, sta diventando sempre meno un prodotto di nicchia, confinato nelle Accademie, per aprirsi a un pubblico sempre più eterogeneo, trasversale – commenta l’Assessore alla cultura Francesca Lazzari –. Le proposte di quest’edizione di Dire Poesia, a partire dalla scelta del tema della rassegna – quest’anno dedicata al rapporto tra poesia e storia -, così come le numerose collaborazioni con festival e istituzioni di spicco, la novità assoluta per Vicenza del Poetry slam che ha allargato la manifestazione a un pubblico giovane, ma anche e soprattutto le suggestive contaminazioni fra poesia/musica/fotografia che ne hanno impreziosito il programma, confermano ancora una volta la volontà, da parte dell’Assessorato che rappresento, di promuovere il dialogo tra le arti, dando voce al contempo alla bellezza e ai temi dell’impegno civile”.

“Siamo lieti di avere promosso anche quest’anno insieme all’amministrazione comunale una iniziativa che è diventata un appuntamento atteso dalla cittadinanza e da appassionati di poesia di varie provenienze – ha sottolineato Andrea Massari, responsabile del settore Beni Archeologici e Storico-Artistici di Intesa Sanpaolo – Fin dalla prima edizione nel 2009 il nostro istituto, rappresentato a Vicenza dalle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, ha creduto in questo progetto attraverso le persone che lo hanno voluto, ideato e realizzato, in particolare l’allora responsabile culturale di Intesa Sanpaolo Fatima Terzo. Questa rassegna è frutto della collaborazione e dell’impegno di molti, e ci fa piacere che ogni anno riproponga formule di successo, come il prezioso contributo del “Fare poesia” dell’Officina Arte Contemporanea, così come dia vita a novità, come l’apertura a nuove fasce di pubblico attraverso il concorso di poesia che ha visto la partecipazione attiva e appassionata dei giovani”.

“La poesia ci permette di immaginare realtà diverse senza dimenticarci del presente – conclude Strazzabosco -; ci regala la possibilità di sentire le voci segrete che toccano il cuore e il cervello di ognuno; ci ricorda che nessuno è solo, ma siamo tutti parte di uno stesso mondo in cui il grande e il piccolo, il vicino e il lontano sono visioni complementari di una stessa realtà, un paesaggio di parole che ha principio e fine negli strati più fertili e profondi della nostra natura”.

Il progetto Dire Poesia 2012 è promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo, con la direzione artistica di Stefano Strazzabosco. L’edizione 2012 della rassegna si avvale delle collaborazioni con il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati dell’Università Ca’ Foscari di Venezia; con il Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari dell’Università di Padova e l’Instituto Camões; con il Festival Biblico; con Vicenza Jazz; con il festival “Libriamo”; con l’Officina arte contemporanea di Vicenza.

 

Informazioni:

Assessorato alla cultura del Comune di Vicenza tel. 0444 222101

Gallerie d’Italia, Palazzo Leoni Montanari tel. 800.578875

Blog > https://direpoesia.wordpress.com/

www.comune.vicenza.it – www.palazzomontanari.com

______________________________________

Informazioni per la stampa e accrediti:

Ufficio Stampa > CHARTA BUREAU tel 0415128217

Marianna Sassano 347.8744361– studio@charta-bureau.it

Read Full Post »

Older Posts »