Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘arte contemporanea’

 

 

 

Comunicato Stampa

Venerdì 7 giugno, negli spazi de L’Officina Arte Contemporanea a Vicenza, l’incontro che suggella l’edizione 2013 del festival con la presentazione del volume che include gli scritti donati dai poeti che hanno preso parte alla rassegna

“MEMORIA DEL FUTURO”: CINQUE ANNI DI DIRE POESIA NEI VERSI INEDITI DEI SUOI PROTAGONISTI

L’antologia raccoglie le plaquette numerate stampate, nel corso di ogni incontro con i poeti, dall’artista Giovanni Turria de L’Officina Arte Contemporanea

.

P1050821

.

(Vicenza – 04.06.2013)  –  Dire poesia  volge al termine, suggellando un’altra edizione di successo, quella 2013 e, ancor più, un ciclo lungo cinque anni di incontri, emozioni e condivisioni con i nomi di spicco della poesia contemporanea nazionale e internazionale. E lo fa chiamando a raccolta, sia pure “solo” su carta, i protagonisti che dal 2009 ad oggi sono stati ospiti a Vicenza del progetto promosso dal Comune e da Intesa Sanpaolo. Venerdì 7 giugno (ore 21.00), gli spazi de L’Officina Arte Contemporanea (Contrà Carpagnon 17, Vicenza) saranno teatro dell’incontro “Memoria del futuro – dire poesia a Vicenza (2009 – 2013)” in cui verrà presentato al pubblico il volume che raccoglie i componimenti inediti donati a dire poesia dai poeti che vi hanno preso parte nel corso degli anni. Inediti che l’artista Giovanni Turria de L’Officina Arte Contemporanea ha stampato con i suoi torchi a caratteri mobili in preziose plaquette distribuite di volta in volta al pubblico. Le attrici Martina Pittarello e Valentina Brusaferro daranno voce ad alcuni dei componimenti presenti nell’antologia, mentre il polistrumentista Igi Meggiorin interverrà coi suoi contrappunti musicali.

.

Quello che concluderà il quinquennio di dire poesia, venerdì 7 giugno, sarà un evento speciale, un’occasione per festeggiare il lungo e stimolante percorso intrapreso e i numerosi poeti e partner che hanno aderito nel tempo a questo significativo progetto culturale. Sotto la direzione artistica di Stefano Strazzabosco, la rassegna è cresciuta costantemente, sino a diventare uno degli appuntamenti culturali di settore più attesi non solo a Vicenza ma nel Veneto intero.

.

Dire poesia, tra il 2009 e il 2013, ha portato in città grandi interpreti della poesia contemporanea in Italia e nel mondo. In ordine alfabetico: John Akpata, Manuel Alegre, Meena Alexander, Cristina Alziati, Antonella Anedda, Fernando Bandini, Tahar Ben Jelloun, Yves Bonnefoy, Alessandra Bukovaz, Barry Callaghan, Pierluigi Cappello, Maurizio Casagrande, Luciano Cecchinel, George Elliott Clarke, Roberto Cogo, Alessandra Conte, Erika Crosara, Douglas Dunn, Anna Maria Farabbi, Umberto Fiori, Mariangela Gualtieri, Rodolfo Häsler, Ko Un, Paolo Lanaro, Mia Lecomte, Yang Lian, Andrea Longega, Valerio Magrelli, Mario Meléndez, José María Micó, Natalia Molebatsi, Marco Munaro, Titos Patrikios, Alexandra Petrova, Paul Polansky, Fabio Pusterla, Ariadne Radi Cor, Armando Romero, Candelaria Romero, Jacques Roubaud, Edoardo Sanguineti, Juan Ignacio Siles del Valle, Božidar Stanišić, Giovanni Turra Zan, Jesús Urzagasti, Patrizia Valduga, Ida Vallerugo, Anne Waldman, Adam Zagajewski, Silvia Zoico.

.

L’ingresso all’incontro di venerdì 7 giugno è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

.

.

Dire poesia 2013 è un progetto del Comune di Vicenza – Assessorato alla Cultura e Intesa Sanpaolo, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati e il Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e con L’Officina arte contemporanea di Vicenza, per la cura di Stefano Strazzabosco.

.

.

.

Per informazioni:

Assessorato alla cultura del Comune di Vicenza tel. 0444.222101

Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari tel. 800.578875

Blog > https://direpoesia.wordpress.com/

www.comune.vicenza.itwww.palazzomontanari.com

 

______________________________________

Informazioni per la stampa e accrediti:

Ufficio Stampa > CHARTA BUREAU

Antonio Tosi 349.5384153 – ufficiostampa@charta-bureau.it

Annunci

Read Full Post »

dire poesia 2013

 México VII-VIII.2012 186-001

dire poesia 2013

L’edizione 2013 di dire poesia, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza e sostenuta dalle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, conclude il ciclo di incontri poetici a Vicenza curato da Stefano Strazzabosco negli ultimi quattro anni, proponendo un percorso più breve ma altrettanto significativo.

Preceduta da un incontro di poetry slam organizzato dalla Piccionaia – I Carrara in collaborazione con dire poesia (13 marzo, Bar Borsa), la serie degli incontri con gli autori inizierà il 20 marzo, in concomitanza con la giornata mondiale della poesia (21 marzo), con la lettura di Antonella Anedda, sicuramente una delle voci più significative e riconosciute della poesia italiana degli ultimi vent’anni (Palazzo Leoni Montanari, ore 18). La rassegna presenterà ancora il poeta friulano Pierluigi Cappello (17 aprile, Palazzo Leoni Montanari), i veneti Luciano Cecchinel e Marco Munaro (4 maggio, Palazzo Chiericati), il francese Bernard Noël (8 aprile, Palazzo Trissino; in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia), il coreano Ko Un (Odeo del Teatro Olimpico, 24 aprile; in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari e il King Sejong Institute di Venezia) e lo spagnolo José María Micó (18 maggio, Palazzo Leoni Montanari; in collaborazione con Vicenza jazz). Il ciclo quinquennale troverà poi la sua naturale conclusione con la pubblicazione di un’antologia degli inediti donati dai poeti a dire poesia e stampati di volta in volta dai torchi di Giovanni Turria in preziosissime plaquette a bassa tiratura, distribuite gratuitamente al pubblico vicentino. Il libro sarà presentato nei locali dell’Officina arte contemporanea venerdì 7 giugno alle 21, suggellando con letture e una festa l’altrettanto festoso banchetto di parole di cui Vicenza ha goduto nei cinque anni della manifestazione. (altro…)

Read Full Post »

Ecco i testi che ci hanno mandato Cristina Alziati e Andrea Longega, protagonisti dell’incontro off di oggi, sabato 9 giugno, presso l’Officina arte contemporanea (dove le poesie che riproduciamo qui sotto sono in corso di stampa: come sempre, i fogli torchiati da Giovanni Turria saranno distribuiti gratuitamente al pubblico presente e durante il giorno, nei bar del centro di Vicenza, il caffè sarà servito con la correzione poetica).

I due poeti si presenteranno l’un l’altro e leggeranno a partire dalle 18.00.

L’ingresso è libero.

.

.

Sono rimasta in un piccolo

vento impigliata, fra un nespolo

un ciliegio un fico. La bellezza

degli alberi è impressionante,

te lo dico ora così. Tornerò a sciogliermi, più tardi

dentro il tempo archimedico, del mondo

presso la rosa, che non è la rosa

che è diventare una rosa.

.

Cristina Alziati

.

.

Dentro sta aqua so nato

e dentro sta aqua morirò –

semo lontre nuialtri venessiani

semo rane, e no stene creder

co se lagnemo de l’aqua che cresse –

co le fondamenta va soto

co va soto le cali

dentro quel aqua se inpianta

le nostre raìse

e co serve come i sorzi trovémo

senpre na piera più alta – na sfesa

che ne salva.

.

Andrea Longega

Read Full Post »

EmVe in Piazza dei Signori, poco prima del poetry slam

.

L’esperimento è riuscito; sia pure con tutti i limiti e le difficoltà di una prima volta assoluta.

Il poetry slam è atterrato a Vicenza, nel cuore della città, divertendo ed emozionando il folto pubblico presente.

EmVe ha disturbato solo all’inizio, ma per fortuna non si è iscritto alla gara e non ha distratto i concorrenti (tutti molto bravi) con la sua pelosa mania di protagonismo.

Valeria Mancini

La vittoria, dopo una lotta serrata con Mara Seveglievich, è andata alla poetessa Valeria Mancini: nella terza manche, le due finaliste hanno ottenuto rispettivamente 231 e 235 punti.

A tutti e cinque i concorrenti (Valeria Mancini, Tommaso Righetto, Pietro Rossi, Mara Seveglievich, Luigi Tecchio) è stato donato un libro illustrato su Palazzo Leoni Montanari (dono delle Gallerie del Palazzo – Banca Intesa); in più, le prime due classificate hanno ricevuto una stampa di “capricci palladiani” (offerta dal Comune di Vicenza) e la vincitrice ha acquisito il diritto alla stampa di una plaquette prodotta coi torchi a caratteri mobili di Giovanni Turria, dell’Officina arte contemporanea.

Ringraziando i dieci membri della giuria popolare che, dopo l’estrazione a sorte, si sono prestati a valutare i concorrenti, pubblichiamo le poche foto disponibili, giusto per dare un’idea della serata. Tra gli altri, si riconoscono Martina Pittarello (di spalle) e Igi Meggiorin (con la giacca rossa), splendidi Maestri di Cerimonia e conduttori della gara.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Read Full Post »

Comunicato Stampa

 

Giovedì 7 maggio, nella Loggia del Capitaniato di Vicenza, vari poeti si sfideranno in una performance inedita

LE PAROLE IN GARA DEL POETRY SLAM

E LA SEZIONE OFF DELLA RASSEGNA:

VOCI NUOVE A DIRE POESIA

Sabato 9 maggio, invece, la parola passa agli emergenti Cristina Alziati e Andrea Longega ospiti de l’Officina Arte Contemporanea

 .

 .

(Vicenza – 05.06.2012)  –  Un poetry slam con vari poeti in gara e una serata riservata alla sezione off della rassegna, con gli emergenti Cristina Alziati e Andrea Longega: saranno due appuntamenti dedicati alle novità, quelli che aspettano il pubblico di Dire Poesia a Vicenza i prossimi 7 e 9 giugno.

La rassegna proposta dal Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo propone infatti due momenti che si differenziano dai precedenti incontri del cartellone, che ha ospitato le voci poetiche più affermate della letteratura contemporanea.

Giovedì 7 giugno (ore 21), nella Loggia del Capitaniato di Vicenza, Carlo Presotto condurrà “POETRY SLAM”, una sfida di improvvisazione poetica orale che vedrà vari poeti in gara. Si tratta di una proposta nuova per il festival, che Dire Poesia attinge soprattutto dai Paesi anglosassoni, dov’è pratica molto diffusa. I poeti, dunque, leggeranno, declameranno e reciteranno i loro versi davanti al pubblico e a una giuria popolare e verranno valutati sulla base di tre elementi: i testi, la capacità di presentarli in modo interessante e il gradimento dei presenti. I concorrenti potranno iscriversi liberamente la sera stessa dello slam (ci sono ancora dei posti disponibili); la giuria verrà estratta a sorte tra il pubblico della serata, al termine della quale sarà proclamato il poeta vincitore.

Due giorni dopo, sabato 9 giugno (ore 18), la rassegna prosegue all’Officina Arte Contemporanea di Vicenza con Dire Poesia off, la sezione che ogni anno è dedicata a chi ancora non ha la notorietà o la visibilità di cui godono i colleghi più affermati. Protagonisti saranno i poeti Cristina Alziati e Andrea Longega. “Entrambi hanno pubblicato pochi libri – commenta il curatore del festival, Stefano Strazzabosco – ed entrambi hanno però saputo convincere critici e lettori per la qualità dei loro testi, peraltro molto diversi tra loro. Cristina Alziati, originaria di Milano ma residente a Berlino, ha esordito nel 1992 con una silloge presentata con grande convinzione da Franco Fortini. La raccolta, una volta uscita in volume (2005), ha vinto il Premio Internazionale di Poesia Pier Paolo Pasolini. La sua voce, tornata forte anche nel suo libro più recente, (Come non piangenti, Marcos y Marcos, Milano 2011), è stata salutata da vari critici come una delle più convincenti, eleganti e intense della nuova poesia italiana. Andrea Longega, veneziano residente a Murano, è stato invece accolto come l’erede di una tradizione poetica in dialetto che riesce a mescolare, in apparenza senza sforzo alcuno, la semplicità del dettato con la profondità dei contenuti, ottenendo versi di grande musicalità e immediatezza. Il suo ultimo libro, che riunisce e rielabora anche testi già usciti in plaquette e riviste, è ancora fresco di stampa, ma è stato a sua volta giudicato un piccolo capolavoro di pensosa leggerezza (Finìo de zogàr, Il Ponte del Sale, Rovigo 2012)”.

Per Dire Poesia off, inoltre, i due poeti si presenteranno a vicenda, offrendo così anche un breve saggio delle rispettive sensibilità critiche, e regalando al pubblico un dialogo inedito (gli autori non si sono mai incontrati). (altro…)

Read Full Post »

Pubblichiamo l’inedito del poeta cileno Mario Meléndez, che leggerà domani, venerdì 25 maggio, nel Salone di Apollo di Palazzo Leoni Montanari, a Vicenza (ore 18.00).

Giovanni Turria, dell’Officina arte contemporanea, lo stamperà con i suoi torchi a caratteri mobili, per poi distribuirlo gratuitamente a quanti verranno all’incontro.

Come sempre, nel corso della giornata, sul banco dei principali bar del centro saranno disponibili anche i cartigli poetici per correggere il caffè (o il macchiatone, il cappuccino, il mokaccino, il caffettone etc.).

Segnaliamo anche l’intervista di Silvia Ferrari a Mario Meléndez, uscita su “Il Giornale di Vicenza” del 25.V.2012.

L’incontro di oggi, che sostituisce la lettura di Sidran per l’indisponibilità del poeta bosniaco, è stato organizzato in collaborazione con il Festival Biblico.

.

RECUERDOS DEL FUTURO

.

.

Mi hermana me despertó muy temprano

esa mañana y me dijo

«Levántate, tienes que venir a ver esto

el mar se ha llenado de estrellas»

Maravillado por aquella revelación

me vestí apresuradamente y pensé

«Si el mar se ha llenado de estrellas

yo debo tomar el primer avión

y recoger todos los peces del cielo»

.

.

RICORDI DEL FUTURO

.

.

Mia sorella mi ha svegliato molto presto

stamattina e mi ha detto

«Alzati, vieni a vedere:

il mare si è riempito di stelle»

Meravigliato per quella rivelazione

mi sono vestito in fretta e ho pensato

«Se il mare si è riempito di stelle

io devo prendere il primo aereo

e raccogliere tutti i pesci del cielo»

.

.

.

Traduzione di Emilio Coco

Read Full Post »