Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘roberto nassi’

Pubblichiamo la seconda galleria di immagini su Paul Polansky, la sua visita all’Officina e la lettura a Palazzo Trissino, in una Sala degli Stucchi attenta e gremita.

Tra gli altri, nelle foto, si riconoscono l’Assessora alla Cultura Francesca Lazzari, che ha dato il benvenuto al poeta e al pubblico, e il critico, poeta e traduttore Roberto Nassi, che ha condotto l’incontro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Read Full Post »

Aspettando l’incontro con Paul Polansky (domani, venerdì 27 aprile, alle ore 18.00, nella Sala degli Stucchi di Palazzo Trissino, a Vicenza – ingresso libero – altre informazioni su RaiNews24 e su Il Giornale di Vicenza, che ringraziamo), pubblichiamo in anteprima l’inedito che il poeta statunitense ci ha mandato per Dire poesia 2012.

La traduzione in italiano è di Roberto Nassi, che introdurrà la lettura di Polansky.

L’inedito, stampato dai torchi a caratteri mobili di Giovanni Turria, sarà distribuito gratuitamente a tutti i presenti che ne faranno richiesta.

Come al solito, inoltre, nel corso della giornata molti bar del centro serviranno, insieme al caffè, i cartigli poetici con qualche verso estratto da questa poesia.

Ricordiamo ancora che, al termine dell’incontro col poeta, verrà inaugurata  a Casa Cogollo la mostra “Sotto torchio: le carte di Dire poesia”, che raccoglie tutte le plaquettes stampate da Giovanni Turria per la rassegna promossa dal Comune di Vicenza e da Intesa Sanpaolo dal 2009 a oggi.

.

.

CUBA LIBRES

.

There’s a Cuban bar in Prague

between the river and the castle

where you can enjoy real rum.

.

I drank one night with the owner

who came from Havana in the 1960s

to train Czechs pilots on Russian Migs.

.

He still regrets not going home,

like most of his fellow flyers, who

returned to Cuba with local wives.

.

“Presume those pilots appreciated

blonde hair, blue eyes, and

big tits,” I kidded him.

.

He stared at me as if I had already

downed too many Cuba Libres,

which I probably had.

.

Then he leaned over as if

to whisper a state secret

in my ear. “All the wives were Gypsies.”

.

He put his hands on my shoulders

as if he were welcoming me

into his dance club downstairs.

.

“They’re the only women

in this thieving country,” he said,

“with a soul.”

.

.

CUBA LIBRE

.

C’è un bar cubano a Praga

tra il fiume e il castello

dove ti servono rum vero.

.

Ci bevevo una sera col padrone

venuto dall’Havana nei sessanta

per addestrare i cechi sui mig russi.

.

Rimpiange ancora di non esser ripartito

come i più dei suoi compagni aviatori che

han preso moglie e se la son portata a Cuba.

.

“Immagino che a quelli gli piacessero

i capelli biondi, gli occhi azzurri e

le tette grosse”, lo sfottevo.

.

Mi ha fissato come se avessi già

più cuba libre che sangue in circolo,

cosa probabile, del resto.

.

Poi si è sporto come per

sussurrarmi all’orecchio un segreto

di stato. “Erano tutte zingare le mogli”.

.

E, mettendomi le mani sulle spalle

come a introdurmi alla sua discoteca

al piano sotto,

.

“Sono le uniche donne – mi ha detto –,

in questo ladro di paese,

che hanno l’anima”.

.

.

Traduzione di Roberto Nassi

(altro…)

Read Full Post »

Comunicato Stampa

Inaugura venerdì 27 aprile a Vicenza, dopo l’incontro con Paul Polansky, la mostra che raccoglie le plaquettes stampate per le edizioni del festival

“Sotto torchio: le carte di Dire Poesia”:

le parole dei poeti dal 2009 a oggi

attraverso i torchi di Giovanni Turria

E, nei locali della città, il caffè si beve “poeticamente corretto” con i cartigli stampati su carta pregiata

 

.

(Vicenza – 24.04.2012)  –  Dalla poesia ad alta voce, momento d’incontro tra il pubblico e gli autori, alla parola impressa con il torchio, oggetto prezioso da conservare: inaugura venerdì 27 aprile alle ore 19.30Sotto torchio: le carte di Dire Poesia”, la mostra che raccoglie a Casa Cogollo tutte le plaquettes stampate per la rassegna promossa dal Comune di Vicenza e Intesa Sanpaolo e curata da Stefano Strazzabosco in quattro anni di incontri, dal 2009 a oggi.

L’inaugurazione è programmata al termine dell’incontro con il poeta statunitense Paul Polansky, che si terrà in Sala degli Stucchi a Palazzo Trissino alle ore 18. L’esposizione propone una collezione di plaquettes contenenti i versi autografi e inediti donati da ciascun poeta in occasione degli eventi, edite da Giovanni Turria dell’Officina arte contemporanea con i dettami della tipografia d’un tempo in un numero limitato di copie su carte pregiate e d’antan (alcune persino degli anni ’20-’30), che rappresentano piccole opere d’autore “nate per lasciare memoria di quanto di più volatile esista: le parole della poesia”, come affermano gli organizzatori della rassegna. In mostra saranno anche alcuni originali delle locandine, prodotte con grandi caratteri di legno, e le dediche lasciate dai poeti alla città di Vicenza. “Questo insieme di testi – spiega l’artista titolare della cattedra di Grafica d’Arte Tecniche dell’Incisione all’Accademia di Belle Arti di Urbino – testimonia il complesso e liturgico processo della stampa, capace di dare tridimensionalità al carattere, coinvolgendo in una esperienza sensoriale non solo la vista ma anche il tatto”. (altro…)

Read Full Post »

Ecco il programma generale di Dire poesia 2012.

 

.

mercoledì 21 marzo, ore 18.00

Andrea Afribo introduce

Umberto Fiori

Palazzo Leoni Montanari

.

lunedì 16 aprile, ore 18.00

Giulio Marra introduce

George Elliott Clarke (Canada)

con Bruno Censori e Gionni Di Clemente (chitarre)

Ridotto del Teatro Comunale

in collaborazione con il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

.

venerdì 27 aprile, ore 18.00

Roberto Nassi introduce

Paul Polansky (U.S.A.)

Palazzo Trissino (Sala degli Stucchi)

.

domenica 6 maggio, ore 18.00

Marco Fazzini introduce

Natalia Molebatsi (Sudafrica)

con Claudio Fasoli (sax & electronics) e Simone Serafini (contrabbasso)

Fotografie di Pino Ninfa

Palazzo del Monte – ViArt

in collaborazione con Vicenza Jazz

.

sabato 12 maggio, ore 18.00

Marco Munaro introduce

Anna Maria Farabbi

con Rossano Emili (sax baritono, clarinetto) e Angelo Lazzeri (chitarra)

Palazzo Leoni Montanari

in collaborazione con Vicenza Jazz

.

mercoledì 23 maggio, ore 18.00

Sandra Bagno introduce

Manuel Alegre (Portogallo)

Palazzo Leoni Montanari

in collaborazione con la Cattedra Manuel Alegre dell’Università di Padova

.

venerdì 25 maggio, ore 18.00

Piero Del Giudice introduce

Abdulah Sidran (Bosnia-Erzegovina)

Palazzo Leoni Montanari

in collaborazione con il Festival Biblico

.

giovedì 7 giugno, ore 21.00

Carlo Presotto conduce

Poetry slam (dieci poeti in gara)

Loggia del Capitaniato

.

sabato 9 giugno, ore 18.00

Dire poesia off:

Cristina Alziati

Andrea Longega

L’Officina arte contemporanea

.

mercoledì 13 giugno, ore 18.00

Claudio Cinti e Silvia Raccampo introducono

Jesús Urzagasti (Bolivia)

Chiostri di Santa Corona

in collaborazione con Libriamo

Read Full Post »